SMILE - Two Stage Dental Implant

Code: SMILE

SMILE è un impianto bifasico che ottimizza tutte le migliori caratteristiche della LINEA IMPIANTI BIFASICI di Vitzani S.r.l. grazie ad una vasta e completa gamma di misure. Come per le altre linee implantari anche la linea SMILE garantisce una elevata adesione alla struttura ossea permettendo lo scarico delle forze verticali applicate. L’apice arrotondato e il particolare filetto EQF (avviluppato su superficie conica) permettono un minor trauma nell’inserimento e quindi una migliore e rapida vascolarizzazione e osteointegrazione. Gli impianti bifasici SMILE si caratterizzano per avere diametri di base del colletto varianti in funzione del diametro di base del nocciolo della vite, le dimensioni dell’innesto esagonale (distanza fra due facce dell’esagono) sono costanti in tutti i modelli e pari a 2,4 mm. , dimensione ritenuta adeguata in riferimento agli sforzi meccanici applicabili. Il foro di connessione interno è realizzato con filettatura M2 di profondità adeguata alla lunghezza esterna dell’impianto e non superiore ai 7.5mm, al fine di mantenere uno spessore di fondo (non inferiore ai 6.0mm), sufficiente ad evitare rotture e/o casi di “forature passanti”.
La linea di impianti bifasici “Smile” si caratterizza inoltre per l’ampia gamma di “Basi” (appoggio del moncone) e di “Lunghezze” per ogni tipologia di Base, che spaziano dai 7.5 mm ai 17.0 mm con incrementi discreti di 0.5 mm. Per tale motivo il filetto risulta adeguato per tutte le misure, garantisce ottima tenuta e facilita il processo di osteointegrazione anche nei casi di pazienti che presentano spessore mandibolare molto basso oppure accusano altre criticità patologiche. La linea è stata ideata con la volontà di mantenere la caratteristica specifica dei prodotti Vitzani che prevede l’impiego di una forma “Tronco-Conica” abbinata ad un filetto esterno di sezione trapezoidale autofilettante, soluzione progettuale già ampiamente collaudata nelle serie precedenti e che meglio riproduce la forma della radice naturale del dente e che agevola l’inserimento nella sede alveolare con o senza l’utilizzo di maschiatori. Altre considerazioni emerse in sede di progettazione hanno comportato la conferma all’impiego del filetto tronco-conico, congiunto ad un lieve aumento del diametro del nocciolo della vite che permette di contenere ancor più gli sforzi esercitati in fase di avvitamento nella mascella e/o mandibola rispetto ad altre linee implantari. Il filetto autofilettante non necessita infatti della maschiatura, se non in casi estremi. Il prodotto viene fornito con il corpo sabbiato e il colletto lucidato a macchina.
Il colletto della vite può essere scelto in tre differenti versioni.
Viene venduto con mounter transport elastico che ottimizza il trasporto della fixture dall’ampolla al sito implantare (da rimuovere dopo i primi giri di filetto).
Profilo conico verso l’esterno (versione A)

Permette la costanza dello sforzo di inserimento anche della parte a contatto con la mucosa
Profilo cilindrico (versione B)

Permette la più chiara valutazione dell’effettiva entità dell’inserimento dell’impianto.
Profilo cilindrico/tronco conico verso l’interno (versione C)

Permette il contemporaneo sostegno dei tessuti e un miglior sigillo del cavo implantare.